Chi siamo

DUE PAROLE SUL PERCHE' SCULTURE IN CIOCCOLATO

 

 

Cominciamo dicendo che Il progetto di fare sculture in cioccolato e' da anni che l'avevo in mente. Ricordo che ancora diciottenne o poco più esposi questa volontà a mia moglie ( all'epoca fidanzata). Ho sinceramente proposto di volta in volta negli anni a dei Maestri dell'Arte bianca la mia collaborazione per iniziare un progetto, che altrimenti mi avrebbe impegnato troppo,ma mi hanno sempre detto che era complicato,che c'erano problemi “bla bla bla ”e sistematicamente venivo convinto a desistere .Come sempre preso dagli mille impegni non persistevo nell'obbiettivo di realizzare questo piccolo sogno di scultore ed artista.

Un bel giorno dopo l'ennesima complicazione esposta-mi da una maestra cioccolataia ( e devo ringraziarla a questo punto) ho deciso di cominciare ad indagare sul come si potevano fare sculture in cioccolato. Mi sono trovato a guardare ovviamente su internet e scopro con grande ammirazione che ci sono dei maestri pasticceri che fanno sculture in cioccolato decorazioni ecc..... ma solo ed esclusivamente pasticcieri e neanche un artista! O perlomeno io non ne ho incontrati sul web, allora comprendo che sono sulla strada giusta. Forte di anni di esperienza nel settore del designer della pittura e della scultura comincio a sperimentare il sistema per poter produrre le mie opere in cioccolato: Si le mie opere! Il primo pensiero che giustamente viene alla mente alla gente che ti conosce e con cui ho parlato del mi progetto, e' : vuol fare il pasticciere, ed ecco chi ti chiede se fai , le chiavi inglesi, la tazzina le forme più comuni ferri da stiro bulloni ecc... insomma le solite banalità, la stessa comincia a darti dei consigli ( come se un'artista si facesse consigliare su quale tipo di marmo deve scolpire) e chiede il tipo di cioccolato da usare perché' lui/lei preferiscono quello al latte quello giallo quello blu ecc.... Nulla di tutto questo. Io voglio proporre un messaggio nuovo, l”arte sta attraversando una grave, anzi gravissima crisi di identità, non ci sono più stimoli e delle volte e' cosi “idiota” quello che gli artisti creano che e' un insulto alla vista e all'intelletto ; ed ecco il mio pensiero culturale: fermo restando che il pubblico possa o no accettare il mio tipo di Arte, Immaginiamo se potessimo apprezzarla interamente con la vista il tatto e il “GUSTO”: si il Gusto e cosa c'è' di più dolce e avvolgente e profumato del cioccolato? Sara' che sono nato in Svizzera, sarà che il colore della stessa e' marrone come il mio cognome, o perché ne sono ghiotto ma la cosa mi piace, mi sono reso conto che un piacere cosi grande, che quando ho realizzato il primo pezzo lo ho guardato attentamente, come faccio con tutte le mie opere (www.alessandromarrone.it) l'ho toccato e poi l'ho annusato intensamente, e' stato fantastico ,potevo trarre piacere dall'olfatto, una creazione che potevo annusare, a quel punto l'ho presa tra le mani e ho dato un lento morso; “O mio Dio” non ho mai raggiunto uno stato di piacere artistico cosi elevato, era la prima volta che mangiavo una mia creatura, e' fantastico effimero come l'amore, l'atto passionale e forse la vita , e la prima cosa che ho fatto ho chiuso gli occhi e ho sciolto lentamente sulla lingua dell'ottimo cioccolato fondente al 78% ,pura perfezione. Cosa dire provate!!!!

 

Qualcuno mi dice: “Ma e' un peccato mangiare un'opera d'Arte e' cosi bella!

E io rispondo: “ Pensa e' come se fossi fidanzato con una bellissima donna e non ci fai l'amore !

La cosa fantastica e' che vieni avvolto dalla voglia di mangiarla dal momento che la togli dalla confezione, ne senti l'odore, sarebbe un vero spreco non farlo,anzi il mio intento Artistico Culturale sarebbe reso vano:

NON AVRESTI APPREZZATO A PIENO L'OPERA CHE HO FATTO E HAI COMPRATO! E' come se avessi preso un mio quadro e lo avessi messo in cantina, al buio, dove neanche tu lo vedresti . Per quale scopo l' hai sottratto al mondo?

 

 

 

 

 

“CIO CHE RIMANE”

 

Una domanda pero' me la sono posta. Visto che tutto quello che creo nasce da un disegno perché non fare in modo che rimanga qualcosa di quell'opera di cioccolato?

Ecco accontentati tutti,sia per i pezzi unici che per le serie limitate, all'interno di ogni confezione delle opere vi sarà un disegno del progetto che rimarrà e sarà numerato come l'opera in cioccolato che avete assaporato con tanto amore come chi l'ha creata:

Che dite??

 

Cosa aspettate venite a trovarmi o non esitate ad ordinare via internet.

 

Alessandro

 

 

 

I nostri utenti

IN COSTRUZIONE